POZZUOLI – Nell’era digitale non sarebbe male avere un tabellone con display digitale all’ingresso del parcheggio di uno dei maggiori e più affollati parcheggi della città di Pozzuoli. E invece no. Ad accogliere gli automobilisti che accedono al Molo Caligoliano c’è ancora un vecchio tabellone sul quale gli orari vengono scritti a pennarello o addirittura su pezzi di carta che vengono poi incollati. Metodi “arcaici” che non tengono conto delle intemperie che inevitabilmente deteriorano, fino a rendere spesso illeggibili e incomprensibili, le scritte. A ciò si aggiunge infine il lato estetico, che ha pure la sua importanza: quel tabellone lì è un “pugno nell’occhio” per gli automobilisti e un pessimo biglietto da visita per i turisti che giungono sul porto di Pozzuoli.