POZZUOLI – Ha aggredito un vicino di casa e poi ha minacciato un altro con un coltello dopo aver seminato il panico nel quartiere. Non contento, all’arrivo di poliziotti e carabinieri ha tentato di aggredire anche loro, come fece il mese scorso quando, dopo aver picchiato a sangue gli anziani genitori, si era scagliato contro gli agenti ferendone due. Protagonista dell’ennesimo pomeriggio di follia è il 54enne Michele Daniele, residente in via Reginelle, nel quartiere di Monterusciello. L’uomo, nonostante avesse un divieto di dimora a Pozzuoli per i fatti accaduti ad ottobre, l’altro ieri è stato fermato dopo aver dato in escandescenze in strada.

PICCHIATO – Nel tentativo di aggredire un vicino, avrebbe pure avuto anche la peggio, andandosi poi a scagliare con un grosso coltello da cucina contro un altro residente. Non contento, all’arrivo dei poliziotti del commissariato di Pozzuoli, supportati da una pattuglia dei carabinieri, ha tentato l’ennesima aggressione prima di essere arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Processato con rito direttissimo è stato condannato a 1 anno e 6 mesi con il ripristino della misura del divieto di dimora in città.