2
Una scena del video realizzato dalla Trincone

di Violetta Luongo
POZZUOLI –
Uno sketch di 4 minuti per raccontare una scena di vita quotidiana, una famiglia si reca a far la spesa, un venditore fa lo scontrino e ed un altro no, abbassando i prezzi perché non emette ricevuta fiscale.

PICCOLI ATTORI – Un siparietto teatrale realizzato dagli alunni della classe V A del plesso Trincone e curato dalla docente Simona Volpe per denunciare il danno dell’evasione fiscale, un grave fenomeno che non si arresta, aggravato dalla crisi economica che attanaglia da anni il nostro Paese, e che ricade non solo sul commerciante e l’acquirente ma su l’intera comunità, ed è questo quello che gli alunni del Primo Circolo Didattico Marconi di Pozzuoli hanno voluto imprimere nel video realizzato in occasione del progetto “Fisco e scuola”. Bravissimi i piccoli attori nel rapppresentare ognuno il proprio ruolo affidatogli, attenta la cura dei dettagli e immancabile il dialetto napoletano che dà quel tocco di colore e di territorialità alla scena.

PREMIAZIONE E OBIETTIVI – Lo sketch si è aggiudicato il primo posto in Campania per esser l’elaborato più originale. Il plesso Trincone, vincitore della terza edizione per la categoria “scuole primarie”, riceverà il premio durante la cerimonia che si terrà il 5 giugno alle ore 11 a Napoli presso l’Agenzia delle Entrate. Obettivi del progetto è quello di diffondere la cultura contributiva, intesa come “educazione” alla concreta partecipazione dei cittadini alla realizzazione e al funzionamento dei servizi pubblici. Il mondo della scuola è sicuramente una delle sedi più indicate per trasmettere tale messaggio, come dimostrato dai progetti realizzati negli ultimi anni tra l’Agenzia delle Entrate e istituzione scolastica.

GUARDA