I carabinieri hanno rinvenuto un pannello che copriva il foro praticato per accedere all’ufficio postale

POZZUOLI – Avevano praticato un buco nel muro di un androne di ingresso di una palestra a Monterusciello in via Luigi Capuana. Il foro, di circa 70 centimetri di diametro, era stato coperto da un pannello di legno, opportunamente mimetizzato al muro. A fare la scoperta un cittadino che passando per la strada ha notato il foro allertando i carabinieri della stazione di Pozzuoli.

 

DALLA PALESTRA ALLE POSTE – I militari dell’arma hanno accertato che ignoti, dopo aver forato la parete, avevano realizzato un percorso sotterraneo che consentiva di raggiungere le fognature sottostanti i bagni dell’ufficio postale in via Capuana. Durante il sopralluogo i militari hanno rinvenuto e sequestrato vari arnesi da scasso, nonché un martinetto a pressione che era stato collocato sotto il pavimento del bagno.

 

IL MEGA-COLPO – Non è la prima volta che la “banda del buco” prende di mira l’ufficio postale di via Capuano, già nel 2010, in un primo pomeriggio di ottobre, due persone armate e a volto coperto erano sbucate dal pavimento alzando le mattonelle. Allora non mancarono atti intimidatori nei confronti dei presenti per accaparrarsi un bottino di 120mila euro.