POZZUOLI –  Memoria e ecologia nell’ultimo atto del progetto LAB.OGNAR. Dopo aver dato vita, quest’estate,  a un progetto di architettura partecipata di riqualificazione, DiversaMenteGiovani e Laboratorio Flegreo si sono resi protagonisti di un’altra iniziativa che vede, ancora una volta, il campetto del Bognar diventare il palcoscenico di una sana aggregazione.

I RAGAZZI DEL PARCO  insieme alle due realtà su citate, hanno addobbato un albero che farà da lume al ricordo di Loris e Daniele. Si tratta, però, di un albero molto particolare, un veicolo per un forte messaggio sociale e culturale.

L’ALBERO,  infatti, è stato realizzato con materiale riciclato e illuminato da luci a energia solare. Un simbolo del consumismo trasformato in uno spot ecologista.

IL RICORDO  unito al tema del riciclaggio, punti di partenza da cui è nato l’ennesimo momento aggregativo al quale hanno partecipato persone di età differente e che ha avuto, ancora una volta, il fine di accendere i riflettori su un luogo, il campetto del Bognar, vittima del degrado e, come tante altre strutture simili sul territorio del Comune di Pozzuoli, dell’abbandono da parte delle istituzioni.

LUOGHI  per cui DiversaMenteGiovani e Laboratorio Flegreo, si sono battuti e continueranno a battersi affinchè possano diventare, anche dal punto di vista architettonico, all’altezza del ruolo che ricoprono: veri e propri tempi dell’aggregazione giovanile.