Cassandro in area

POZZUOLI – Una partita che alla vigilia si annunciava ricca di emozioni, il “derby flegreo” in scena oggi allo stadio Conte tra Puteolana 1902 e Sibilla Flegrea. Ma chi si aspettava un match combattuto, azioni rocambolesche da una parte e dall’altra, ha dovuto ricredersi ed assistere ad un incontro giocato praticamente ad una sola porta: quella della Sibilla. Puteolana nettamente superiore ed assoluta padrona del campo con calciatori di livello e in grado di fare la differenza. Uno su tutti é Roberto Palumbo, ancora in gol ed autore di una doppietta. Ma quest’oggi è necessario sottolineare la splendida prestazione di Giulio Panico, non solo per il gol tanto atteso e finalmente arrivato. Le azioni offensive più pericolose passano tutte o quasi tutte dai suoi piedi. Addomestica palloni, detta tempi di inserimento per i due esterni, da profondità e cerca la porta quando possibile. Un calciatore prezioso, un autentico jolly offensivo a disposizione di Ciaramella. Il gioco di squadra e una personalità esplosiva della Puteolana fanno apparire il match più semplice di quanto in realtà sia stato. Troppe le ombre per la Sibilla, scesa in campo con pochissima convinzione e poco dinamismo. Tra i biancocelesti si salva la prestazione del numero 11 Scarparo. Si impegna tanto sulla sinistra e costringe l’esterno granata Sardo ad un ruolo puramente difensivo.

La dedica di Panico

UNO-DUE – Finisce dunque 3-0 per i diavoli rossi, ma risultato che sarebbe potuto essere maggiormente mortificante per gli ospiti assecondando comunque i valori espressi in campo. Gli uomini in maglia granata partono subito forte con un gioco oppressivo e pressante che mette subito in difficoltà gli ospiti. Ed al 4’ minuto partita in discesa per i puteolani: Panico imbecca Palumbo, zampata vincente e Puteolana in vantaggio. La Sibilla accusa il colpo apparendo in campo spaesata e fuori forma, assolutamente non in grado di opporre ordine e gioco per le ripartenze. Lanci lunghi e imprecisi sui quali hanno gioco facile i colossi di difesa puteolani. Rinaldi in regia fa praticamente quello che vuole e lo fa in maniera egregia: preciso nei passaggi e copre bene il campo in fase difensiva complice l’ottimo lavoro del suo collega di reparto Palumbo, Vittorio. Puteolana che dà l’impressione di poter far male quando ne ha volontà ed al 15’ il raddoppio. Vittorio Palumbo serve dalla destra Panico, Il numero 7 celebra nel migliore dei modi il suo primo gol in Campionato: alza la testa e lascia partire un sinistro a giro sul secondo palo che batte Ciccarelli. Gran gol e partita in cassaforte, se mai il risultato fosse stato in discussione.

Calcio di rigore calciato da Palumbo

VITTORIA SCHIACCIANTE – Scivola così il primo tempo sotto una pioggia moderata ma continua che non invalida però le condizioni del manto erboso. Si riprende con in padroni di casa in vantaggio per due reti a zero, ma Sibilla che prova in qualche modo a reagire. Al 53’ minuto un’azione di rimessa biancoceleste manda in velocità sulla sinistra Scarparo, questi serve al centro il neo entrato Majella, dimenticato dai centrali granata. Il bomber classe 79’ solo davanti a Di Mauro potrebbe riaprire clamorosamente la partita, ma il suo diagonale finisce a lato. Passano 12 minuti ed uno svarione difensivo permette a Roberto Palumbo di trovarsi a tu per tu con Ciccarelli: lo supera ma questi lo stende in area; L’arbitro Maresca decreta il calcio di rigore ed ammonizione per il portiere biancoceleste. Sul dischetto va lo stesso Palumbo che non fallisce. 3-0 e Puteolana attenta ad amministrare i risultato a non concedere praticamente nulla agli ospiti. Sul finale Guillari fallisce l’occasione per il quarto gol puteolano concludendo sul portiere una precisa azione di contropiede condotta dal neo entrato Liberti. Si conclude così la dodicesima giornata di Campionato. Alla vittoria dell’Afragolese in campo questa mattina contro l’Afro Napoli, risponde quella della Puteolana 1902 in una sorta di ping pong di risultati al vertice che sta animando questo inizio di stagione, mettendo inoltre in evidenza quali saranno in tutta probabilità le realtà più autorevoli di questo Campionato di Eccellenza.

PUTEOLANA-SIBILLA 3-0

Puteolana: Di Mauro, Coppola (25’st Apredda), Posillipo (10’st Caiazzo), Rinaldi (16’st Volpini), Follera, Cassandro, Panico, Sardo, Palumbo R. (32’st Liberti), Palumbo V., La Pietra (10’st Guillari). A disp.: Ferrara, Carrino, Caiazzo, Apredda, Camponesco, Liberti, Volpini, Guillari, Di Micco. All. Ciaramella

Sibilla: Ciccarelli, Fiore, Ioffredo A., Costagliola (6’st Majella), Battaglia, Severino (1’st Colesanti), Petrone (16’st Di Meo Giu.), Valoroso, Illiano (6’st Salierno), Di Fusco, Scarparo. A disp.: Della Ragione, Di Meo Ge., Basile, Di Meo Giu., Salierno, Colesanti, Capuano, Ioffredo P., Majella. All. Illiano

Arbitro: Maresca di Napoli

Reti: 4′ Palumbo R. (P), 15′ Panico (P), Palumbo R. rigore (P)

Note Ammoniti: Cassandro, Posillipo (P). Ciccarelli, Fiore (S) Angoli: Puteolana-Sibilla 2-1

Calcio di rigore calciato da Palumbo
La dedica di Panico
Roberto Palumbo
esultanza granata
Di Mauro
Cassandro Troneggia in area