POZZUOLI- Dopo quattro sconfitte, torna alla vittoria il Rione Terra Pozzuoli Volley che sovverte ogni pronostico riuscendo a battere il Galatina al termine di un emozionante tie break. Al PalaErrico, partita bellissima e gialloblu da applausi: più forti degli infortuni (ancora assenti Ferrara e Calabrese con Montó a mezzo servizio) e della stanchezza, avanti 2-0 nei set, il Rione Terra viene prima rimontato per poi finire sotto 4-8 nel set decisivo ma compie l’impresa.

LA CRONACA– Grande primo set del Rione Terra che ritrova Montó, al rientro ma bravo ad incidere nonostante non sia al 100%, e l’entusiasmo dei tempi migliori. Si viaggia punto a punto, Galatina pare quasi snobbare i flegrei che dal 18-19 rimontano (22-20) e sul 25-23 vincono il set (dopo 3 match a secco). Nel secondo set continua a spingere il collettivo di coach Cirillo. Vacchiano in ricezione è impressionante, a Montó si aggiunge un sorprendente Giordano e sul 10-5 Galatina si rifugia nel time out. Al rientro gli ospiti sono più aggressivi, il Rione Terra anche e la murata di Saccone vale il 20-15 con i pugliesi incapaci di ricucire lo strappo. Finale avvincente con il Galatina che non molla e piazza il break risalendo fino al 21-20 ma Giordano c’è (23-21) poi è un onnipresente Cesario a mettere a terra il 25-23 che vale il 2-0. Nel terzo set, complice il fisiologico calo dei flegrei, Galatina reagisce ed è 4-7. I puteolani sono costretti così a rincorrere (8-12) ma Saccone e Saggiomo sono in giornata e si arriva al 13-13. Il punto di Giordano vale il 15-16 ma la spia della riserva è accesa e sul 18-25 Galatina riapre il match. Nel 4 set, rientra Montó ed il Rione Terra si rianima ma è ancora Galatina al comando 5-6. Il Rione Terra non molla la presa e con Montó c’è il 15-17.) L’inerzia è dalla parte di Galatina (16-20), troppi gli errori alla battuta dei puteolani e si va al tie break (19-25). Nel set decisivo sale il livello di agonismo sottorete e quando per il Rione Terra sembra tutto perso accade l’impensabile: sotto 4-8 al cambio panchine, i flegrei lottano su ogni pallone e dopo il 10-11 si arriva al 13 pari. I puteolani sono in trance agonistica e Galatina non può nulla: finisce 16-14 dopo oltre due ore e mezza di gioco.