di Gennaro Del Giudice

Il muro crollato in via Marconi nei pressi della banca Credem
Il muro crollato in via Marconi nei pressi della banca Credem

POZZUOLI – Due “bombe d’acqua” hanno messo in ginocchio i Campi Flegrei. Decine i tombini saltati, allagamenti e disagi si sono registrati nei comuni di Pozzuoli, Monte di Procida, Bacoli e Quarto flagellati dalle incessanti pioggia. A Pozzuoli le maggiori criticità si sono vissute in via Marconi dove è crollato un muro nei pressi della banca “Credem”, intrappolando diverse automobili nel parcheggio. Il muro è crollato davanti all’ingresso dell’istituto di credito, nei pressi del sito archeologico della “Scuola dei Flautisti”. Sempre nella stessa zona un torrente d’acqua ha travolto cassonetti dei rifiuti e perfino un motorino che si è andato a schiantare contro la balconata che affaccia sull’ingresso del Rione Terra. A Monterusciello un albero è caduto in via Monterusciello, nei pressi del centro I.F.L.H.A.N. provocando il blocco della circolazione. Numerosi i mezzi rimasti fermi sotto la pioggia torrenziale, tra cui anche un autobus di linea. Per riaprire la strada è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

 

L'albero caduto a Monterusciello
L’albero caduto a Monterusciello

NUMEROSI DISAGI – Allagamenti si sono registrati anche nella zona di Largo Palazzine nella parte alta della città, sul porto di Pozzuoli dove acqua e vento hanno divelto diverse strutture tra cui bagni chimici, nella zona del lungomare “Sandro Pertini” di via Napoli, a Licola in via dei Platani e lungo via Montenuovo Licola Patria. Nel pomeriggio è saltato il collegamento lungo la linea ferroviaria della Cumana a causa di un albero finito sui cavi dell’alta tensione tra le stazione di Gerolomini e Cappuccini. Lunghe code nei due sensi di marcia si sono registrate sulla variante Anas della Domitiana, tra le uscite di Licola e Varcaturo per l’allagamento di entrambe le corsie di marcia a causa della tracimazione dei canali di scolo. Danneggiato il marciapiedi di via Matteotti a Via Napoli, completamente saltato in più punti sotto la violenza dell’acqua.

 

CAMPI FLEGREI IN GINOCCHIO – Allagamenti anche a Bacoli, in particolare nelle zone di Cuma e del Fusaro e a Quarto per l’invasione del fango trascinato dalla corrente d’acqua dalle colline circostanti.  Disagi in Via Giulio Cesare e nella zona dello Scalandrone. Numerosi interventi di vigili del fuoco e della Protezione Civile sono stati richiesti per allagamenti di seminterrati e piani terra. Danni anche agli esercizi commerciali, tra questi il ristorante “White Chill Out”, completamente allagato. Stesse scene si sono vissute anche a Quarto in via Campana e via Masullo, Via Viticella, via Trefole, via Montagna Spaccata e via Cuccaro dove si sono registrate le peggiori condizioni: in tilt tombini e la rete fognaria. Allagamenti anche nelle abitazioni ai piani terra.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]