Parcheggiatori abusivi in azione

Sconfiggere la piaga dei parcheggiatori abusivi non è semplice per un duplice motivo: il primo è legato ad un vuoto legislativo (voluto da questi politici da 4 soldi che siedono i parlamento che vedono nel parcheggio abusivo un ammortizzatore sociale per delinquentucci scansafatiche); il secondo motivo è legato invece dall’incapacità da parte dell’amministrazione comunale di Pozzuoli di presidiare le zone a maggior rischio di abusi forse per quieto vivere.
Eppure la soluzione sembra a portata di mano e Pozzuoli allo Sbando è pronto con la sua proposta volta da un lato a dare dignità lavorativa ad un altra categoria di lavoratori LSU (poco propensi al lavoro) e dall’altro lato alla eliminazione automatica della figura dell’abusivo: occorre istituire una SOCIETA’ DI PROGETTO (o persona giuridica equivalente) costituita da tutti gli lsu che ha come scopo la gestione di tutte le aree di sosta presenti sul territorio (molo caligoliano, parcheggio sofer, parcheggio cantieri, multipiano etc. etc) come una vera e propria azienda privata. In tal modo gli Lsu si auto-finanzierebbero lavorando onestamente s senza sgraffignare lo stipendio gratuito a danno di tutta la collettività in cambio del nulla.
Il Comune allegerirebbe il monte stipendi dei comunali e di conseguenza avrebbe il compito di vigilare sul buon andamento della Società di progetto.