Il Kiwi "Re" dei frutti antiossidanti

SALUTE –  Oggi parliamo di un “super-frutto”, il  kiwi. Questo frutto è tra i  più interessanti per le sue caratteristiche biologiche e biochimiche. Grazie al suo patrimonio  di vitamine, bioflavonoidi e polifenoli capaci di agire da  “natural chemical shield”(scudo chimico naturale) nei confronti  dello stress ossidativo, il kiwi è addirittura in grado di eguagliare la chemioprevenzione offerta da mirtilli neri, lamponi, tè verde e cioccolato amaro,tutti “super-foods” (super cibi) antiossidanti. Il kiwi quindi  come e meglio di mandarini,arance e pompelmi: un frutto, tra l’altro, dotato  di attività  immunostimolante (aumenta le difese immunitarie).

UN REPORT  sulla rivista  “Biological And Pharmaceutical Bulletin”, da parte di alcuni scienziati giapponesi della  “Teikyo University” di Tokyo sottolinea che  la varietà di kiwi più ricca dei noti antiossidanti, i polifenoli, è la ”gold”, seguita dal tipo ”verde”. Il kiwi offre cosi’ un valido aiuto contro lo stress ossidativo a cui è sottoposto l’organismo, stress che  può provocare  cancro, aterosclerosi,  morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson e malattie cardiovascolari. ”Abbiamo dimostrato – sottolineano i ricercatori – che il kiwi ha forti effetti antiossidanti e, in particolare, è in grado di inibire l’ossidazione precoce dei lipidi e di impedire lo sviluppo e il deterioramento delle malattie causate dallo stress ossidativo”.

IL KIWI  inoltre è ricchissimo dell’antiossidante per antonomasia, l’acido ascorbico meglio noto come Vitamina C, molecola antiinvecchiamento e antistress.