GIUGLIANO – I carabinieri forestali del nucleo Cites di Napoli hanno individuato all’interno di una residenza di Giugliano alcuni cani detenuti in pessime condizioni igienico-sanitarie. Con la collaborazione del personale medico veterinario dell’Asl Napoli 2 Nord, i militari hanno riscontrato che due pitbull e un meticcio non erano registrati all’anagrafe canina. Sporchi e malnutriti, i tre quattro zampe erano legati con catene così corte da non consentire movimenti.

IL SEQUESTRO – Circondati dai loro stessi escrementi, gli animali vivevano tra erbacce e arbusti infestanti. A finire nei guai una 48enne incensurata del posto, denunciata dai carabinieri per maltrattamento di animali. I cani sono stati sequestrati, registrati all’anagrafe con l’impianto dei previsti chip e affidati alle cure di un canile di Giugliano.