puglieseBACOLI – «Senza entrare nel merito delle vicende politiche di Bacoli, non posso fare a meno di esprimere il mio profondo rammarico per l’interruzione di un percorso di collaborazione e sinergia tra i nostri due comuni che ha dato frutti concreti e tangibili per le due città ed i cittadini tutti». E’ quanto afferma il Primo Cittadino di Monte di Procida, Giuseppe Pugliese, inserendosi in punta di piedi nel terremoto verificatosi in “casa” Della Ragione e che nella giornata di ieri ha portato allo scioglimento del Consiglio Comunale. «Dalla candidatura Unesco alla programmazione comunitaria, dalla pianificazione urbanistica comune per Cappella alle tematiche ambientali, un’elencazione esaustiva sarebbe veramente difficile perché non c’era giorno che non vedesse una telefonata, un incontro, una riunione insieme in Regione o Città Metropolitana».

figlioliaIL MESSAGGIO AI BACOLESI – «Noi continueremo per la strada già tracciata certi che la profonda voglia di cambiamento e di riscatto dei Bacolesi è rimasta integra e potrà restituire presto alla città di Bacoli una squadra di governo volitiva e virtuosa. Noi vi aspettiamo, non vediamo l’ora di rimboccarci le maniche e lavorare ancora insieme per i Campi Flegrei», conclude il sindaco del piccolo centro flegreo.


L’AMAREZZA DI FIGLIOLIA
– Mantenendo cautamente l’ago al centro della bilancia, anche Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli, sembra voler desistere dal lanciare un messaggio di solidarietà direttamente all’ex capo dell’esecutivo bacolese. «Sono dispiaciuto umanamente ed istituzionalmente per quanto accaduto a Bacoli – dichiara Figliolia – Lo sono per diversi motivi. Ma soprattutto per l’interruzione di un percorso avviato per la costruzione della Città Flegrea. Abbiamo collaborato molto in questi due anni: Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida e Quarto hanno raggiunto un’intesa sinergica sul piano del fare. Questa brusca frenata – aggiunge – mi auguro non vanifichi il lavoro svolto sin qui. Insieme abbiamo fissato degli obiettivi e cercato strade e soluzioni per sfruttare al meglio gli investimenti per i Campi Flegrei e per accendere i riflettori sui nostri territori. Non giudico i motivi politici che hanno portato a questa debacle. Mi auguro che Bacoli possa continuare l’iter di collaborazione iniziato con gli altri Comuni e che possa presto avere una squadra di governo che con entusiasmo continui a lavorare per la propria città». Intanto, nelle prossime ore è attesa la comunicazione del Commissario Prefettizio che traghetterà l’Ente sino alle prossime elezioni amministrative.