La testuggine è stata trovata morta sul litorale flegreo ieri pomeriggio

BACOLI – La sua specie è rara, è del tipo Caretta Caretta, ed è stata trovata morta sulla spiaggia di Miliscola nel pomeriggio di ieri. La testuggine riporta una targa identificativa, chiaro segno che l’esemplare sia stato curato nel Centro di recupero tartarughe marine della Stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli e, successivamente, rilasciata in mare.

UNA VISTA SCIOCCANTE – Spiaggiata tra la battigia e la scogliera del litorale flegreo, la tartaruga è stata notata da una donna mentre passeggiava con i  cani sul lido. «E’ stato uno shock, una bruttissima scoperta per me e per i miei figli. Erano le 15.30 di ieri pomeriggio – racconta Emanuela Varriale – passeggiavamo sulla spiaggia insieme ai miei cani, come siamo soliti fare il sabato, quando ho visto che qualcosa si muoveva tra gli scogli, emanava anche un cattivo odore, mi sono avvicinata e ho visto la tartaruga a pancia in su. L’ho capovolta per vedere se era viva, ma non c’era più nulla da fare. E’ stato tremendo».

IN CORSO LE ANALISI DELL’ESEMPLARE – E’ stata avvisata la Stazione zoologica Anton Dohrn, i cui esperti dopo aver contattato la capitaneria di porto interverranno per il recupero e le analisi della carcassa. Queste ultime consentiranno di stabilire le cause, l’ora del decesso della Caretta Caretta, una specie a rischio estinzione nel Mar Mediterraneo. Non ha avuto la fortunata sorte di Gerardino, la tartaruga di 10 chili trovata viva a Miliscola lo scorso febbraio e messa in salvo.

V. L.

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]