BACOLI – «A due settimane dall’istituzione delle ZTL estive sono funzionanti le telecamere ai varchi? Acquistati a luglio-ottobre 2020 per 48.729,24 euro di noleggio – 18 mesi – e 26.840 euro di segnaletica, dopo un anno, i sette impianti di videosorveglianza sono ancora un mistero irrisolto.» E’ quanto denuncia l’associazione il Pappice di Bacoli in merito all’installazione delle telecamere dell’impianto di videosorveglianza «I cittadini non sanno se le telecamere siano state o no attivate per controllare gli accessi alle ZTL con le targhe e se quindi gli avvisi luminosi sui pannelli siano nient’altro che una fregatura. -si legge nella nota dell’associazione che fa capo a Michele Amirante- Il punto è che si ignora perfino se l’autorizzazione del Ministero – all’attivazione – sia arrivata o se addirittura sia stata inviata a Roma. Le ordinanze mostrano che niente è cambiato rispetto al passato e gli uffici da un mese non vogliono rispondere. Abbiate la trasparenza, cara Amministrazione, di dire la verità, chiarendo se i soldi dei contribuenti siano stati – ancora una volta – sperperati inutilmente!»