MARANO – I carabinieri della Tenenza di Marano hanno dato esecuzione a un’ordinanza che applica il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa, una donna di 45 anni di Marano, nei confronti del marito 49enne, operaio, e del figlio appena 18enne, già noto alle Forze dell’Ordine.

LA DENUNCIA – La donna, vittima di vessazioni, minacce e lesioni subite per futili motivi, si era decisa a denunciare nel mese di maggio. Dichiarazioni, referti medici e testimonianze raccolte dai Carabinieri hanno generato un quadro indiziario condiviso dalla Procura di Napoli-Nord che ha richiesto e ottenuto dal G.I.P. la misura cautelare per tutelare l’incolumità della donna.