POZZUOLI – Arrivano da più parti le condanne all’aggressione ai danni di un agente della polizia Municipale di Pozzuoli colpito ieri con una testata in faccia da un 38enne di Scampia. L’agente aveva sanzionato l’automobilista dopo che questi aveva parcheggiato in un posto auto riservato ai disabili all’interno della Ztl di Corso Umberto I, a via Napoli. Oltre ad aggredire l’agente il 38enne ha anche danneggiato una pattuglia della Municipale sfondando il parabrezza. «E’ stato un atto di violenza assurdo e deprecabile, compiuto ai danni di un agente che svolgeva il proprio dovere. -ha detto il sindaco Vincenzo Figliolia – Questo balordo non solo aveva tolto il posto auto ad una persona disabile, fatto di per sé odioso e da condannare senza esitazioni, ma si è reso protagonista di un’arrogante azione ai danni degli agenti che lo avevano multato pretendendo che gli si togliesse il verbale. Fortunatamente è stato bloccato e arrestato. Al vigile aggredito va tutta la mia solidarietà. Ogni giorno, soprattutto nei fine settimana, gli agenti della polizia municipale svolgono con impegno e abnegazione il loro dovere pur tra tante difficoltà e bisognerebbe solo ringraziarli per quanto fanno per la città».

“ATTO GRAVE” – Una dura condanna arriva anche dal presidente del consiglio comunale Luigi Manzoni e da tutti i consiglieri dell’assise cittadina: «Condanniamo duramente quanto accaduto. È un atto grave e vergognoso quello compiuto ai danni di un vigile intento a svolgere il suo dovere. Siamo indignati. Purtroppo non è la prima volta che gli agenti vengono aggrediti, anche verbalmente, solo perché sono impegnati a far rispettare le regole. Ci auguriamo che simili episodi non si verifichino più e che l’uomo arrestato riceva una punizione esemplare».