VARCATURO – Continua sulla fascia costiera la battaglia contro l’inciviltà e contro chi si ostina a non differenziare i rifiuti, mischiando tutto e vanificando anche gli sforzi degli altri. La polizia municipale va avanti ad aprire buste e a scavare tra montagne di rifiuti depositate sul ciglio delle strade e tra le campagne. Ma anche nei bidoni davanti alle abitazioni. Ieri tra Lago Patria e Varcaturo sono stati multati 4 condomini per la mancata differenziazione dei rifiuti.

SANZIONI AI SUPERMERCATI – Nove, inoltre, i supermercati sanzionati per il mancato rispetto dell’ordinanza sul divieto di vendita ed utilizzo delle stoviglie in plastica monouso. La media e grande distribuzione, a dispetto delle ordinanze sindacali che impongono il divieto di vendita di plastica monouso non biodegradabile, continuavano tranquillamente a vendere i relativi prodotti e a rifornirne i magazzini. Inoltre la maggior parte dei supermercati controllati continuava a vendere i sacchi neri per i rifiuti. La polizia municipale sta effettuando controlli su tutte le attività commerciali per verificare che non siano più in vendita i seguenti prodotti monouso: bicchieri, piatti, posate, cannucce, mescolatori per bevande, coppettine e ciotoline, bastoncini per palloncini e bastoncini cotonati cotton fioc.
«È necessario che tutta la rete di vendita e distribuzione si adegui alle nuove regole – spiega il sindaco, Antonio Poziello-. Sono stati dati tempi congrui per organizzarsi. È una rivoluzione, è complicato, ma ci tocca farla e ciascuno deve fare la propria parte. Compresa grande e media distribuzione».