POZZUOLI – Via libera alla quarta dose di vaccino contro il Covid per gli over 60 e per i fragili over 12, a partire da almeno 120 giorni dalla terza dose o dall’ultima infezione successiva al richiamo. Con Circolare 11 luglio 2022 il Ministero della Salute ha esteso la platea vaccinale destinataria della seconda dose di richiamo e raccomanda la somministrazione della seconda dose di richiamo (second booster o quarta dose), dopo un intervallo minimo di almeno quattro mesi (120 gg) dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo) per le seguenti categorie: persone di 60 anni e più; ospiti dei presidi residenziali per anziani e persone (a partire dai 12 anni) con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti.

I VACCINI UTILIZZATI – «Tenuto conto sia dell’attuale condizione di aumentata circolazione virale con ripresa della curva epidemica, associata ad aumento dell’occupazione di posti letto nelle aree mediche e, in minor misura, nelle terapie intensive, sia delle evidenze disponibili sulla efficacia della seconda dose di richiamo (second booster) nel prevenire forme gravi di Covid sostenute dalle varianti maggiormente circolanti, nel rispetto del principio di massima precauzione, si raccomanda la somministrazione di una seconda dose di richiamo», si legge nalla circolare firmata dal Direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza. Per la quarta dose si utilizzeranno i vaccini a mRna di Pfizer e Moderna.