NAPOLI – Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli – su delega del Procuratore della Repubblica di Napoli – ha dato esecuzione, tra Napoli e Vibo Valentia, a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, nei confronti di 2 soggetti indiziati di molteplici truffe attuate nel settore immobiliare. Si tratta di Vincenzo Vaccaro, 38 anni di Napoli e Gennaro Selillo, 58 anni già recluso per analoghi reati presso la casa circondariale di Vibo Valentia.

LA TRUFFA – Articolato il sistema truffaldino ricostruito attraverso l’attività di indagine che ha portato alla formulazione di un quadro indiziario anche per reati di falsi, ricettazione e autoriciclaggio, essendo state ipotizzate condotte di formazione di falsi atti notarili e di reimpiego dei proventi delle attività illecite. Le compravendite oggetto dell’attenzione investigativa sono otto, concentrate tra la fine del 2020 e il primo semestre del 2021. Le indagini hanno preso spunto dalla vendita di un lussuoso appartamento ubicato nel quartiere napoletano di Posillipo, del valore di oltre un milione di euro.