POZZUOLI – Il bel tempo sicuramente non aiuta. Nel fine settimana in tanti hanno preso d’assalto le piazze e i principali luoghi di aggregazione di Pozzuoli. Ma dopo qualche ora è arrivata la strigliata del sindaco Vincenzo Figliolia ai suoi concittadini. La ‘fascia tricolore’ della città flegrea ha anche annunciato la possibile chiusura di piazze e luoghi di incontro pubblici per far fronte agli assembramenti. «Le forze dell’ordine pattugliano la città, che è larga 44 chilometri quadrati, non dimentichiamolo. Trovo assurdo che debbano mettersi a sentinella di ciascuno per evitare che si creino inutili affollamenti. Se in un luogo ci sono molte persone, cerchiamone un altro per passeggiare – tuona il primo cittadino di Pozzuoli – . Evitiamo raggruppamenti che sono pericolosi in questo particolare momento e non fanno altro che far circolare più velocemente il virus. Sono piccoli accorgimenti che dobbiamo avere nel rispetto di chi combatte contro il Covid ma anche delle tante attività chiuse nell’osservanza delle norme anti-contagio. Il numero di positivi sta aumentando costantemente e i posti letti in ospedale sono quasi al completo». «Nei prossimi giorni, se la situazione continua ad essere come oggi e dimostreremo incapacità nel controllarci, valuterò la chiusura di piazze e strade e luoghi di incontro pubblici. La tutela della salute viene prima di tutto», aggiunge il capo dell’esecutivo di Pozzuoli.