QUARTO – La truffa dello specchietto torna di moda a Quarto; diverse le segnalazioni da più zone della città. Si tratta di uno dei raggiri più comuni per spillare soldi agli automobilisti che vengono spinti a pagare una somma per riparare il danno causato all’auto del truffatore, anche se in realtà la rottura delle specchietto non è mai avvenuta. L’altra sera in via Crocillo un uomo è stato inseguito da un’auto di colore scuro. A bordo un uomo e una donna che, dopo aver simulato l’incidente con il lancio di una pietra, hanno preteso del denaro. L’automobilista ha allertato i carabinieri, mentre i balordi si sono dati alla fuga. “Copione” simile anche in via Pisani, nella zona di confine tra Pianura e Quarto.

I CONSIGLI – Solitamente i malviventi fingono di aver subito la rottura dello specchietto e chiedono non meno di 50 euro per evitare problemi con l’assicurazione. «Se vi trovate vittime di simili segnali quali colpo, lampeggianti, uomo minaccioso che chiede di accostare – suggerisce l’Adico (Associazione difesa consumatori) – non fermatevi e chiamate la polizia dal cellulare restando all’interno della vostra auto».