imagesMUGNANO – Ruba smartphone nuovo di zecca ma viene arrestato grazie all’applicazione “trova il mio telefono”. I carabinieri della stazione di Mugnano hanno arrestato Domenico De Alteriis, 40enne di Giugliano in Campania, già noto alle forze dell’ordine, in quanto ritenuto responsabile di furto con strappo. Appena dopo la mezzanotte di ieri in via Olanda a Sant’Antimo il De Alteriis scippa la borsa ad una donna 40enne. Dopo il furto l’uomo scappa a piedi per un tratto per poi salire nella sua auto e allontanarsi velocemente.

 

MALVIVENTE SEGUITO – La vittima riesce ad avvisare i carabinieri con il telefono cellulare di un passante, oltre alla descrizione dello scippatore la donna con estrema lucidità fornisce all’operatore della centrale operativa della Compagnia carabinieri di Giugliano in Campania indicazioni circa il funzionamento di un’applicazione installata sul suo nuovissimo smartphone rimasto nella borsa rubata. Utilizzando l’applicazione da un altro dispositivo mobile il militare segue gli spostamenti dello scippatore riuscendo a farlo intercettare da un’autoradio dell’arma a circa dieci chilometri di distanza dal luogo dello scippo, in una strada periferica di Mugnano di Napoli. De Alteriis, ormai certo di averla fatta franca, ferma l’auto e restando seduto al posto di guida inizia a rovistare nella borsa, e proprio in quel momento si vede piombare addosso i militari che lo bloccano e lo conducono in caserma. Alla donna (che ha riconosciuto il suo aggressore) è stato restituito tutto, mentre l’arrestato verrà processato per direttissima.