QUARTO – E’ stata sequestrata la salma di Giovanni Luciano, 46enne di Napoli, morto ieri lungo la variante che collega Quarto con il quartiere di Monterusciello. L’uomo ieri pomeriggio era in sella al su scooter T-Max quando, per motivi ancora in fase di accertamento, avrebbe perso il controllo del mezzo schiantandosi contro il guardrail. Nell’incidente non ci sarebbero altri mezzi coinvolti. Il corpo dell’uomo è stato notato a terra da alcuni automobilisti che hanno chiesto l’intervento del 118.

IL GIALLO – Inutili sono stati i soccorsi prestati dai sanitari giunti sul posto con un’ambulanza. Completamente distrutto lo scooter, intestato a un uomo residente a Savona, risultato poi essere il cugino della vittima e che ha permesso di risalire all’identità del 46enne che addosso non aveva documenti. Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione di Varcaturo, in quanto quella porzione di strada rientra, seppur di pochi metri, nella giurisdizione del comune di Giugliano. La salma di Giovanni Luciano è stata trasferita, nella serata di domenica, presso il centro di medicina legale del II Policlinico di Napoli dove sarà effettuata l’autopsia che servirà a fare luce sulle cause del decesso.