POZZUOLI – Pochi minuti fa a Napoli si è ripetuto il prodigio del ‘miracolo’ di San Gennaro. L’annuncio è stato dato dall’arcivescovo, monsignor Domenico Battaglia, nel Duomo. La liquefazione del sangue del Santo Patrono è avvenuta alle 9.27. Le parole dell’arcivescovo sono state accolte con un lungo applauso. Il ripetersi del “miracolo” è letto, infatti, dai fedeli come segno di buon auspicio per Napoli e la Campania. Il miracolo avviene tre volte l’anno: il 19 settembre, giorno di San Gennaro; il sabato che precede la prima domenica di maggio e il 16 dicembre.

IL PROGRAMMA DI EVENTI – Oggi anche la città di Pozzuoli rende omaggio a San Gennaro, vescovo e martire cristiano. E lo fa con un programma di eventi religiosi e civili per far rivivere alla cittadinanza le tradizioni e rinnovare l’amore della comunità per la Chiesa. Oggi alle 18:30 sarà il vescovo Gennaro Pascarella a celebrare la Santa Messa nel Santuario di San Gennaro alla Solfatara. Domani, al termine della celebrazione delle 18:30, seguirà la processione del busto di San Gennaro per le vie della parrocchia. Già da oggi, infatti, il busto è esposto sul sagrato della chiesa. Fino a domani, inoltre, lungo la strada saranno presenti stand gastronomici. I fedeli potranno anche assistere allo spettacolo a cura della Famiglia Francescana, in agenda per stasera, e domani a quello della compagnia teatrale “Arcobaleno Bianco” con la partecipazione della Gi.Fra. A concludere la serata il sorteggio per la lotteria di beneficenza e uno spettacolo pirotecnico.