POZZUOLI – Non riapre l’ospedale di Pozzuoli. Non sono state sufficienti settantadue ore di chiusura totale per “bonificare” tutti i reparti: il ritorno alla “normalità” al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli è previsto per l’inizio della prossima settimana. Ieri, intanto, dal maxi screening che ha interessato medici, infermieri, operatori sanitari e pazienti non sono emersi nuovi contagi: su poco più della metà dei 580 test analizzati i dipendenti infettati restano 33, mentre 12 sono i pazienti. Dati, ovviamente, ancora parziali visto che sono ancora in corso gli esami sui restanti tamponi.

CONTAGI FERMI – Numeri che sembrano in calo dopo i primi quaranta casi: individuato il focolaio nel reparto di medicina e i relativi positivi, l’area di contagio non si sarebbe propagata oltre interessando una decina di unità tra chirurgia, cardiologia e ginecologia. Tutti negativi, invece, i tamponi che sono arrivati dai cinquanta operatori del pronto soccorso dove le misure di protezione individuale e i protocolli di sicurezza hanno funzionato alla perfezione. Pronto Soccorso che per il momento funge anche da medicina d’urgenza. Discorso diverso per altri reparti, dove i ricoverati sono ancora in via di dimissione: solo quando tutti lasceranno il reparto si procederà con gli interventi; mentre nei reparti sottoposti alla “bonifica” vengono collocati i pazienti che non necessitano del trasferimento in altri ospedali.