fenomemo solfatara (10)POZZUOLI – Quindici scosse in pochi minuti, la più intensa di grado 1,1 della scala Richter. Pozzuoli nella notte è tornata a tremare nuovamente, dopo lo sciame sismico di 23 giorni fa. La prima scossa è stata avvertita alle 22.37, seguita da altre 14 che si sono susseguite nel giro di pochi minuti. Questa volta il “picco” è stato inferiore, ma ugualmente avvertito dalla popolazione in particolare nella zona della Solfatara e nelle aree limitrofe. L’epicentro ancora una volta è compreso proprio tra la Solfatara e Agnano-Pisciarelli.

NORMALE ATTIVITA’ DELLA CALDERA – «Lo sciame sismico di questa notte – fanno sapere dall’Osservatorio Vesuviano che abbiamo contattato in mattinata – rientra nella “normale” attività della caldera dei Campi Flegrei». Nessuna criticità è stata registrata e nella notte gli agenti di Polizia Municipale sono scesi in strada per monitorare la situazione in stretto contatto con la Protezione Civile.