violenza-sulle-donneQUARTO – Il Comune si costituirà parte civile in eventuali processi nei quali si ipotizza violenza sulle donne. La giunta ha approvato la proposta dell’assessore alle Politiche Sociali, Ilaria Ascione, sulla scorta di non pochi provvedimenti da parte di organismi internazionali sulla violenza di genere.

RACCOMANDAZIONI ALL’ITALIA – Si parte dalla dichiarazione dell’Onu del 1993 sull’eliminazione della violenza contro le donne, passando per le raccomandazioni all’Italia da parte del Comitato per l’eliminazione delle discriminazioni contro le donne, risalente al 2005, e riguardante i provvedimenti tesi a sradicare il fenomeno; fino alla Convenzione di Istanbul del 2011 sulla protezione dei bambini e dei testimoni di tali violenze. Questi e tanti altri riferimenti internazionali, nonché di norme dello statuto comunale dunque, alla base dell’approvazione della proposta da parte dell’assessore Ascione. In caso di condanna di un imputato, accusato di aver consumato il delitto a Quarto, l’ente locale potrà quindi richiedere una somma a titolo di risarcimento.