danni_stadio_giarrusso

QUARTO – Hanno agito presumibilmente nella notte tra mercoledì e giovedì, lontano da occhi indiscreti. Non c’è pace per lo stadio Giarrusso, ancora una volta preso di mira dai vandali. A denunciare l’ultimo raid è la dirigenza del Quartograd, squadra trovatasi costretta a rinunciare all’ultima seduta di allenamento dopo quanto scoperto dal loro magazziniere.

PANCHINE E IMPIANTO IDRAULICO – I danni hanno riguardato una delle panchine a bordo campo, un gabbiotto posto sulla gradinata e soprattutto l’impianto di illuminazione: una delle torri è fuori uso. La scoperta di quanto fosse accaduto è arrivata poco alla volta. Il primo danno a venire alla luce è stato quello all’impianto idraulico, poi riparato dai tecnici del Comune. Ma con il passare delle ore, sono spuntati tutti gli altri. Ancora presto per fare ipotesi circa la matrice del raid notturno. Negli anni scorsi diversi gli episodi simili, compresi i furti di rame dall’impianto elettrico e reti delle porte date alle fiamme.