giarrusso_gradinate

QUARTO – Chiavi smarrite, serrature sostituite e persino gradinate ridipinte con i colori sociali de Quartograd, squadra che si allena e gioca nella struttura di via Dante Alighieri. E’ quanto è emerso da un sopralluogo del Comune e della polizia municipale alo stadio Giarrusso. Dopo i controlli, via De Nicola ha deciso di chiudere lo stadio in attesa di ulteriori sopralluoghi assieme ai tecnici dell’Utc.

IL SOPRALLUOGO – In particolare, è emerso che da mazzo di chiavi custodito dalla municipale e consegnato di volta in volta a chi ne faccia richiesta, mancano le chiavi degli spogliatoi dell’arbitro e del “mister”. Mentre ad essere stata sostituita è la serratura degli spogliatoi dei calciatori di casa. Tutto ciò ha portato via De Nicola all’estrema decisione di interdire a struttura.

LA REPLICA – «Sì, abbiamo sostituito una serratura perchè occorreva e non sapevamo con chi interfacciarci al Comune dal momento che erano tutti in ferie – spiega Davide Secone, presidente del Quartograd – Per quanto riguarda le gradinate, forse qualcuno ritiene che sia migliore il grigio del cemento? Non crediamo sia stato fatto nulla di grave, anzi si tratta di migliorie». Migliorie, però, effettuate senza alcuna autorizzazione da parte del Comune. Tanto da portare a chi ha effettuato il sopralluogo a far riferimento al «pieno rispetto della legalità e scongiurare ogni ipotesi di accesso o uso abusivo del bene comunale».