QUARTO – Ci risiamo. Torna la pioggia e con essa gli allagamenti, tra l’altro sempre nelle stesse zone della città. Accade da anni e, nonostante il problema sia arcinoto, di soluzioni non sembrano arrivarvi. Le criticità principali si sono registrate all’incrocio tra via Campana e corso Italia, al così detto Bivio. Acqua limacciosa alta almeno mezzo metro ha fatto sì che gli automobilisti so sono ritrovati a dover guadare un torrente di fango e non a guidare su una normale arteria cittadina.

DISAGI ANCHE A VIA CUCCARO – Tra auto rimaste momentaneamente in panne e tombini sollevatisi per la pressione, i disagi sono durati per buona parte della mattinata. Sempre più avviliti, poi, i residenti di via Cuccaro, ancora una volta alle prese con una colata di fango venuta giù dalla collina. Anche qui il problema si ripresenta da anni, ma almeno in questo caso un barlume di speranza c’è. Sono da poco iniziati i lavori per il ricavamento della vasca, attesi da tempo immemore.

LA LUNGA ATTESA – In effetti si tratta soltanto della primissima fase, quella riguardante i “saggi” del terreno sul quale dovranno lavorare gli operai. Un’opera che rientra in una serie più ampia di realizzazioni, e che vedrà impegnati lavoratori anche nelle vasche Crocillo e Caselanno. Non dureranno certo un giorno, bisognerà attendere di più. Ma nel frattempo il desolante quadro non cambia.