QUARTO – Sono oltre 150 le visite effettuate tra sabato e domenica alla Fescina di Quarto. Il monumento funebre di età romana, caratterizzato da una copertura a cuspide piramidale, è stato tra i più visitati dei Campi Flegrei nelle giornate di Primavera del FAI. «Abbiamo la fortuna di avere a pochi passi un tesoro inestimabile e dobbiamo fare in modo che tutti possano conoscerlo ed apprezzarlo. Un bellissimo risultato che ci rende felici ed orgogliosi, e per il quale ringrazio Alfonso Coppola; presidente Anteas – Amici dei Campi Flegrei; Domenico Tiseo, Responsabile Comitato Archeoflegreo “I tesori nascosti di Quarto” con tutti i membri dell’associazione e del comitato; l’archeologa Raffaella Iovine; Antonio Maiorano, presidente del gruppo FAI – Pozzuoli e Campi Flegrei; tutta l’Amministrazione e in particolare il vicesindaco Giuseppe Martusciello, l’assessore alla Cultura Raffaella De Vivo, i consiglieri Gennaro Esposito, Marianna Fiorentino, Francesca Rusciano; il Comando di Polizia Municipale; la Protezione civile; la GPN; le associazioni: Polizia di Stato – ANFAS, ANGE, CONITA; don Marcello Schiano parroco della “Regina Pacis”; le testate giornalistiche e televisive locali che hanno dato ampia risonanza all’evento e le hostess dell’Istituto Paritario San Giorgio», dichiara il sindaco Antonio Sabino.