di Alessandro Napolitano

Enrico Originale Di Criscio
Enrico Originale Di Criscio

QUARTO – «Mi sono sentito offeso, minacciato e alla fine ho reagito». Ammette candidamente le sue responsabilità Enrico Originale Di Criscio, resosi autore del brutto gesto nei confronti dell’ex candidato sindaco Luigi Rossi. Uno sputo al viso e parole offensive arrivate al termine dell’intervento del leader della lista civica Protagonismo Sociale durante un evento organizzato dai 5 Stelle. «Rossi, durante il suo discorso, ha detto di trovarsi dalla parte della legalità – racconta Originale di Criscio – Come a voler dire che dalla mia parte c’è invece solo illegalità. Mi sono sentito offeso e quando è sceso dal palco mi sono avvicinato per chiedergli spiegazioni. Ed invece mi sono sentito minacciato e non ci ho visto più».

IL CONSIGLIERE – Il resto è cronaca, tra l’altro nemmeno smentita dal più volte consigliere comunale che con ogni probabilità entrerà di nuovo nell’emiciclo di piazzale Europa per la lista Forza Gabriele, a sostegno del candidato sindaco Gabriele Di Criscio. Quest’ultimo ha stigmatizzato il gesto di Originale Di Criscio, ma ha più volte sottolineato come il clima di quest’ultimo scorcio di campagna elettorale si stia accendendo troppo. Riferendosi anche a quelle che secondo lui sono illazioni della Capuozzo, in special modo sull’accusa di aver provocato durante il suo mandato da primo cittadino, dal 2001 al 2002, un buco al Comune di circa 10 milioni di euro.