QUARTO – Sono quattro i defibrillatori installati in alcuni punti del territorio di Quarto grazie a un finanziamento ottenuto della Città Metropolitana di Napoli. A darne notizia è il sindaco Antonio Sabino, entusiasta del progetto che vede Quarto diventare un Comune cardioprotetto. I defibrillatori sono stati posizionati presso il comando dei vigili urbani e nelle chiese Divin Maestro, Regina Pacis, SS Pietro e Paolo. «In più – fa sapere il primo cittadino – abbiamo dotato la Protezione Civile di un apparecchio mobile».