QUARTO – Più idee alternative per evitare la lunga interdizione totale al traffico lungo via Campana, lì dove nel 2015 parte del costone venne giù a seguito delle pesanti piogge. Sono quelle che commercianti e residenti della zona stanno portando all’attenzione del Comune, che nei giorni scorsi ha decretato la chiusura del tratto stradale interessato dai lavori dal 24 giugno al 9 agosto.

LA CONTESTAZIONE – Un lasso di tempo ritenuto insostenibile per chi abita nella zona o ha un’attività commerciale. Tempo però ritenuto necessario dai tecnici di via De Nicola che hanno messo mano al progetto. Secondo questi ultimi, nonché per la maggioranza dei consiglieri comunali, la chiusura totale la si deve alla dimensione dei mezzi meccanici che dovranno occupare la strada, che rende impossibile l’istituzione di un doppio senso alternato. Tra le proposte, però, c’è quella di utilizzare parte dei fondi a disposizione per allargare la carreggiata sul lato interno, creando così lo spazio necessario al passaggio dei veicoli. Oppure, sempre tra le alternative, scaglionare l’area di cantiere in più parti, in modo tale da chiudere totalmente al traffico la strada soltanto per dieci giorni e non per un mese e mezzo come attualmente calendarizzato.

TAVOLO TECNICO – Dopo l’incontro tra le parti dello scorso giovedì – a cui hanno partecipato anche consiglieri di opposizione come Capuozzo, Santoro, Secone e Teresa Giaccio in rappresentanza dell’assise di Marano – un altro tavolo tecnico si terrà nei prossimi giorni. Intanto, la data dell’inizio dei lavori si avvicina sempre di più e per coloro che hanno proposto idee alternative si tratta di una vera e propria corsa contro il tempo.