Il campo da gioco del "Quarto calcio"
Il campo da gioco del “Quarto calcio”

QUARTO – Ancora un atto vandalico ai danni dello stadio Giarrusso di Quarto, casa della Nuova Quarto Calcio, squadra simbolo della lotta alla camorra. Nella notte tra domenica e lunedì ignoti sono entrati all’interno della struttura ed hanno danneggiato i magazzini dove sono riposte tutte le attrezzature della squadra. Nulla è stato portato via ma tutto è stato messo a soqquadro, segno tangibile che siamo di fronte ad un atto vandalico vero e proprio e non a un tentativo di furto. L’impianto cittadino è attualmente assegnato alla Nuova Quarto Calcio in attesa del bando di assegnazione, che dovrà essere rifatto nei prossimi mesi.

 

LA DINAMICA – I vandali sono entrati nei magazzini, che durante la stagione agonistica sono adibiti a spogliatoi per gli arbitri, penetrando dalle finestre semplici da forzare. Una volta all’interno dei locali hanno messo a soqquadro tutto il materiale stipato. A constatare che nulla sia stato asportato i dirigenti Luigi Cuomo e Luca Catalano, che si sono recati sul posto assieme al maresciallo dei carabinieri della stazione di Quarto Antonio Flore che sta conducendo le indagini.

 

NON UN ATTO ISOLATO – L’atto messo a segno l’altra notte non è certamente un episodio isolato. Da quando la squadra è stata sequestrata alla camorra e messa nelle mani del PM Ardituro, più volte si sono verificati eventi del genere. Lo scorso anno per ben due volte ignoti hanno danneggiato la stadio, mentre quest’anno ancora non si era verificato nessun atto intimidatorio verso la società. Resta alta la soglia di attenzione verso il Quarto, ormai famosa come la squadra della legalità.