QUARTO – *Riceviamo e pubblichiamo dall’avvocato Luigi Rossi che replica alla notizia diffusa dalla Sala Stampa del comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli. «In qualità di difensori di fiducia del Sig. Rubino Antonio, in merito all’articolo apparso in data odierna nell’edizione digitale dal titolo “In detenzione domiciliare ma chiacchiera per strada con un pregiudicato: arrestato 38 enne” Vi comunichiamo che la notizia, così come divulgata, non corrisponde al reale svolgersi degli eventi. Ed invero il nostro assistito non si trovava in strada, bensì nella corte comune del suo appartamento, e non era in compagnia di alcun pregiudicato ma di un semplice fabbro intervenuto in loco per una riparazione urgente. Per questi motivi, che costituiscono il vero svolgimento degli accadimenti, lo stesso, processato con giudizio direttissimo, è stato totalmente assolto dal Tribunale di Napoli con applicazione dell’art. 530 – 1° comma c.p.p. proprio perché “il fatto non costituisce reato».