RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Egr. direttore Le scrivo per raccontarle quanto mi è capitato stamattina sul traghetto della Medmar che da Casamicciola rientrava a Ischia. Premetto che i miei genitori, anziani, sono residenti ad Ischia da qualche anno, viste peggiorare le condizioni di salute di mia mamma questa mattina mi sono precipitata sull’isola per prendere mia mamma per portarla in ospedale. Già all’andata, l’attesa per scendere è stata di circa 15 minuti per aspettare i conducenti delle macchine davanti alla mia. Imbarcate sul traghetto delle 13.35 per Pozzuoli ho chiesto ad uno dei marinai, già infastidito probabilmente perché gli è stato chiesto di attivare l’ascensore, se fosse stato possibile posizionare la macchina in modo da uscire in breve tempo. Alla mia richiesta posta in maniera oltremodo gentile mi è stato risposto che non era un problema suo e che se stamattina ho aspettato più di 15 minuti ne avrei aspettati altri 15. Adesso io auguro a questa persona (se così si può definire) di avere sempre i genitori in buona salute, spero non si trovi mai lontano dalle persone amate sopratutto nei momenti di difficoltà. (Francesca D.F.)