mele
Procolo Mele

GIUGLIANO – Va in commissariato per accompagnare la figlia che doveva rinnovare il passaporto e vede un uomo che si stava allontanando a bordo di un furgone, riuscendo ad annotare solo le prime tre cifre del numero di targa, ritenendo che fosse l’autore della rapina che aveva subito qualche giorno prima. Il fatto è avvenuto a Giugliano. Gli agenti del commissariato, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino, hanno avviato le indagini sottoponendo a fermo il 49enne Procolo Mele di Pozzuoli, perché indiziato di rapina. Due giorni prima la donna, una straniera dell’Est, per strada a Varcaturo – lungo la fascia costiera di Giugliano – era stata avvicinata da un uomo che col pretesto di vendere dei prodotti alimentari le aveva strappato la borsa. Dinanzi alle resistenze della vittima il presunto rapinatore, secondo il racconto della donna, l’aveva picchiata tanto da doverla costringere alle cure dei sanitari con l’applicazione di tre punti di sutura. La donna aveva poi presentato denuncia ai carabinieri. Ma l’altro giorno c’è stato il casuale incontro che le ha consentito di annotare parzialmente il numero di targa consentendo la svolta nelle indagini.