di Gennaro Del Giudice

varchi pozzuoli
Uno dei sei varchi montati a via Napoli

POZZUOLI – E’ giunta l’ora dei varchi elettronici. Ad un anno esatto dall’annuncio del Sindaco arrivano a Pozzuoli le tanto “temute” (dagli automobilisti) telecamere lungo le strade della ZTL di via Napoli. Ben sei dispositivi sono già stati montati nel cuore della movida, da via Tranvai, lungo tutto Corso Umberto Primo e fino alla zona dei Gerolomini. Dopo l’installazione dei varchi in questi giorni sono stati avviati i primi test su telecamere e centraline. Successivamente, secondo programma, saranno effettuate le sperimentazioni come richiesto dalla normativa nazionale che faranno da apripista all’attivazione dei varchi. Dunque tempi duri per i “furbi” della Zona a Traffico Limitato: l’accesso sarà consentito solo ed esclusivamente a residenti e commercianti del luogo che potranno accedervi con una sola automobile.

 

OCCHI ELETTRONICI SULLE STRADE  – I varchi elettronici sono composti da telecamere che registrano il numero di targa del veicolo e lo inviano ad un sistema di controllo che verifica in tempo reale l’autorizzazione alla ZTL attraverso un database in cui sono contenuti i dati dei mezzi abilitati al passaggio. Appena accertata l’irregolarità, il dispositivo scatterà una foto al numero di targa del veicolo e i dati verranno trasmessi al Comando di polizia Municipale che, attraverso il PRA, risalirà agli intestatari dei veicoli, inviando le multe ai loro indirizzi di residenza. Ad ogni passaggio non autorizzato scatterà una sanzione, anche a distanza di pochi secondi l’uno dall’altro. Infine, così come per tutti i dispositivi realizzati nelle altre città d’Italia, ogni varco sarà contrassegnato da un display luminoso che indicherà se il passaggio è consentito o meno attraverso due stati: “Varco attivo” e “Varco non attivo”.