600 alloggi (2)POZZUOLI – Si sono scagliati pesantemente contro gli agenti, “colpevoli” di aver effettuato alcuni controlli in una delle zone più critiche della città: i “600 alloggi” di Monterusciello. Con l’accusa di resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale sono finiti in manette due genitori di un minore, mentre il fratello 20enne di quest’ultimo è stato denunciato a piede libero.

FOLLA IN STRADA – Una serata al quanto movimentata quella di mercoledì in via De Chirico. Una volante del commissariato di polizia di Pozzuoli era giunta nella zona per un normale controllo. Un gruppo di ragazzini, alla vista della gazzella, sono fuggiti via. In quattro, però, sono stati fermati dagli agenti. Ed è stato in quel momento che in strada sono scesi il padre e la madre di uno dei ragazzini, il 45enne R.D.L., e la 41enne A.S. Parole pesanti quelle rivolte ai poliziotti, fino alla minaccia di morte. A loro, come detto, si è unito anche il figlio 20enne, il tutto per evitare alla polizia di portare a termine i controlli. Alcuni agenti hanno dovuto ricorrere alle cure dei medici, mentre gli arrestati sono in attesa del rito direttissimo.