POZZUOLI Un tifoso del Napoli, Ciro Botta, di Pozzuoli, si è tatuato sulla gamba il terzo scudetto del Napoli che non ha conquistato quest’anno, ma che è stato vinto dalla Juventus, con le conseguenti e note polemiche arbitrali. Il tifoso si è tatuato la scritta: “Noi conquistandolo in campo, voi rubandolo, Juve Merda”. Una scritta indelebile, per non dimenticarsi mai di ciò che è accaduto. Dalle sue parole traspare la rabbia e la delusione per la vittoria della Juventus, convinto che lo scudetto sia stato rubato.

LE PAROLE – Questo è quello che ha affermato: «Tutto il mondo deve sapere che sono orgoglioso di essere napoletano e di essermelo fatto. L’ho fatto perché quest’anno la Juve ha rubato più di ogni altro anno ed è stata scandalosa la partita Inter-Juve, con un arbitraggio scandaloso. L’ho fatto perché per me lo ha vinto il Napoli e ringrazio uno per uno tutti i giocatori e il mister per averci fatto sognare. A pensarla così non sono solo io ma tutto il mondo del calcio tranne i corrotti e i tifosi della Juve. Nessuno parla di ciò che è successo ed io ho avuto il coraggio per farlo perché noi siamo il Napoli, gente che ama la città e i colori della propria squadra. Infine per me calciopoli non è mai finita ma è andata a rinforzarsi».