spaccio-droga-big-betaPOZZUOLI – Due baby spacciatori sono stati arrestati dai carabinieri a Licola. Si tratta di Sandrino Castellano, 19enne, noto alle forze dell’ordine e Antonietta Rimoli, 18enne, entrambi della zona, che l’altro ieri sera credevano di “arrotondare” spacciando confezioni di marijuana. Ma i due non sapevano che in una delle vie limitrofe erano appostati i carabinieri della stazione di Licola, diretti dal maresciallo Pietro De Stasio, che li hanno arrestati in flagranza di reato.

LO SPACCIO – I militari infatti hanno osservato una cessione di droga in cambio di una banconota da parte di un soggetto che subito dopo si è dileguato. A quel punto sono intervenuti bloccando i due ragazzi che durante la perquisizione sono stati trovati con 335 euro in contanti – sequestrati poiché ritenuti provento di illecita attività- e 18 grammi di marijuana in 15 bustine – anche queste sequestrate. La perquisizione è stata effettuata anche a casa dei ragazzi dove però non è stato trovato nulla. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nelle loro abitazioni agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.