POZZUOLI – Con una violenza difficile da arginare e in evidente stato di alterazione, ha seminato il panico per le vie del centro, a pochi passi dal commissariato di Polizia. Sono stati gli stessi agenti in servizio a piazza Italo balbo a bloccare Luigi Iaccarino, 33enne di Monte di Procida processato per direttissima. L’uomo è stato condannato a 9 mesi con pena sospesa – per i reati di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento aggravato – ma sottoposto all’obbligo di firma per tre giorni alla settimana. Dopo essersi scagliato contro un negoziante di via Boffa, il 33enne ha iniziato colpire le auto in transito con pugni ai finestrini. Grazi ad una chiamata al 113, sono intervenuti i poliziotti che hanno impiegato non poche energie per bloccare il montese. Anche gli agenti sono finiti nel mirino di Luigi Iaccarino, nel tentativo di divincolarsi.