L'assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone
L’assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone

di Violetta Luongo
POZZUOLI –
Settembre è giunto e con esso è prossimo l’inizio del nuovo anno scolastico. Tante le novità e i progetti che coinvolgeranno i plessi e gli istituti puteolani. Il 10 settembre riaprono le scuole e il 15 iniziano le attività didattiche. Parola d’ordine è “scuola bella”, infatti gli istituti di Pozzuoli rientrano tra i 7.751 plessi italiani a cui andranno divisi i 150 milioni previsti dal Governo Renzi per il piano dell’edilizia scolastica: #scuolebelle il progetto che prevede la ristrutturazione e la tinteggiatura delle strutture. Alla Campania andrà, su 150milioni di euro messi a disposizione dal governo, un totale regionale di circa 57milioni di euro, tra questi Pozzuoli avrà 576mila e 519euro.

QUASI 600MILA EURO ALLE SCUOLE – Il Miur verserà gli importi per finanziare le ristrutturazioni direttamente alle scuole, saranno poi i dirigenti scolastici che dovranno occuparsi della partenza dei cantieri e dell’assegnazione dei lavori. I piani di intervento previsti si verificheranno principalmente sugli istituti del primo ciclo di istruzione, cioè elementari e medie inferiori.  «Pozzuoli gioverà di tanti fondi che daranno un volto nuovo alle scuole – spiega l’assessore all’Istruzione Alfonso Trincone – dai 130mila euro previsti per la scuola Annecchino-Rodari ai 77mila per la Quasimodo Borsellino e i 62mila per la Pergolesi fino ai finanziamenti più piccoli tipo i 9mila per l’Artiaco, e così via».

PER FEBBRAIO PRONTA LA DOMENICO FATALE – Ma i progetti non si fermano ai fondi del Governo, aggiunge infatti Trincone: «Per la Diaz succursale di Monterusciello è stato approvato un progetto di 80mila euro che prevede la riqualificazione della palestra, chiusa da tempo per motivi igienico-sanitari, così da restituirla alla platea scolastica. Mentre per la Giacinto Diano sono in ballo 189mila euro per la riqualificazione, pitturazione esterna e impermeabilizzazione della palestra». E per la Domenico Fatale? «Pochi giorni fa – dice l’Assessore – ho ispezionato i lavori alla Domenico Fatale a via Napoli, il cantiere è a buon punto, lì si aprirà una scuola nuova di zecca, si prevede la conclusione per febbraio, non è detto che i trasferimenti non avvengano già durante il 2015».

UN TASTO DOLENTE – Ma se le scuole diventano belle le cattive notizie giungono per i “buoni libro”: «Questo è un tasto dolente – conclude Trincone – qui c’è un problema reale, la Regione Campania non ha ancora trasferito i fondi previsti per l’anno scorso, non ha ancora affrontato la procedura per il trasferimento di 500mila euro che dovrebbero coprire quelli dell’anno scorso. Spero che riusciremo a risolvere la situazione, nel frattempo auguro a tutti buon anno scolastico».