POZZUOLI – Con la scusa di dover fare una telefonata urgente si sono fatti consegnare lo smartphone da un ragazzino di 13 anni e sono scappati via. La vittima, in lacrime, ha chiesto aiuto alla nonna che, a sua volta, ha fermato una volante della Polizia raccontando l’accaduto. Immediatamente gli agenti si sono messi a caccia di due giovanissimi che poco dopo sono stati fermati e denunciati. E’ accaduto ieri sera in Piazza Italo Balbo, nel centro storico di Pozzuoli. Poco dopo le 20.30 un 15enne e un 18enne avevano avvicinato la vittima e con la scusa della telefonata erano scappati via con il suo smartphone. Ricevuta la richiesta di aiuto dalla nonna partiva una indagine-lampo da parte degli agenti del commissariato di Polizia di Pozzuoli che in poco tempo riuscivano a risalire all’identità dei due. Il 18enne veniva raggiunto in piazza, mentre il 15enne rintracciato a casa, dove aveva nascosto lo smartphone. I due venivano così denunciati dalla Polizia, mentre lo smartphone veniva restituito al 13enne.