banconotePOZZUOLI – Riciclavano banconote di dubbia provenienza, di quelle “marcate” con inchiostro indelebile dalle banche che hanno subito rapine o furti agli sportelli bancomat. Nei guai sono finiti in due, un puteolano di 38 anni e un cittadino ucraino, anch’egli residente a Pozzuoli. Ad allertare gli agenti del commissariato di piazza Italo Balbo è stata la titolare di un bar, accortasi di avere tra le banconote in cassa alcune, appunto, “marcate”. Si tratta di 34 biglietti da 20 euro. I poliziotti, intuito che l’ucraino fosse un cliente abituale del bar e che spesso si recava per cambiare banconote senza però acquistare nulla, hanno atteso che l’uomo si recasse nuovamente nell’esercizio. E così lo hanno “beccato” sul fatto, risalendo immediatamente anche al suo complice puteolano. Entrambi dovranno rispondere di riciclaggio. Le banconote, sequestrate, saranno sottoposte ad accertamenti scientifici per risalire alla loro origine.