POZZUOLI – Aveva minacciato la cassiera di un bar e portato via 500 euro. Ma la sua fuga è durata pochissimo: attraverso le telecamere del sistema di videosorveglianza i carabinieri sono riusciti a identificarlo ed arrestarlo. Così è finito in manette un 22enne incensurato di Pozzuoli, arrestato per rapina aggravata. Il giovane poco prima, travisato e armato di un cacciavite aveva costretto la vittima a consegnargli i soldi custoditi nel registratore di cassa. Ricevuto l’sos dalla vittima, sul posto sono giunti i carabinieri della stazione di Pozzuoli -diretti dal maresciallo Pasquale Bilancio – e i colleghi della sezione radiomobile che hanno immediatamente analizzato le immagini di videosorveglianza, ricostruendo il percorso di fuga del rapinatore. Quando lo hanno identificato, lo hanno raggiunto nella sua abitazione rinvenendo anche il cacciavite e l’abbigliamento indossato durante la rapina.