POZZUOLI – Un pranzo a sette metri sott’acqua con tanto di tavoli, sedie, piatti, forchette, bicchieri, suaglass e ovviamente i frutti di mare e crostacei crudi. E’ quanto ha organizzato il ristorante “Punto Nave” di Pozzuoli che ha scelto come location il mare al largo del Castello di Baia. Si tratta del primo pranzo consumato a sette metri di profondità, con 6 “invitati” che con maschere, pinne e bombole hanno potuto gustare le prelibatezze del ristorante che fa dell’originalità e della qualità il proprio marchio di fabbrica.

PRANZO SPECIALE – “Seduti” a tavola c’erano Domenico e Sabatino Testa, i promotori del “Punto Nave” e noti sub degli anni ’80, in compagnia di Giovanni Scamardella, Raffaele Testa, Antonio Testa e Enzo Maione. Per apparecchiare sul fondale marino sono stati necessari barche e gommoni che portato in mezzo al mare tavoli e sedie in ferro, piatti in porcellana e tutto il necessario per un pranzo che punta ad entrare nel “Guinness dei Primati” e che prima d’ora non si era mai visto.