POZZUOLI – Minacciata con una pistola in faccia e costretta a scendere dall’auto mentre il fidanzato stava riempendo bottiglie vicino alla Casa dell’Acqua. E’ quanto accaduto martedì notte in Piazza San Massimo a Licola, teatro di una rapina ai danni di una coppia di fidanzati di 22 e 23 anni, residenti. Era l’una di notte quando le vittime sono state avvicinate da due uomini armati in sella a una moto e con i volti coperti da caschi integrali.

PISTOLA IN FACCIA – Approfittando della donna rimasta da sola in auto, uno dei due rapinatori è entrato nell’abitacolo e ha puntato la pistola al volto della vittima costringendola a scendere. A quel punto si è impossessato dell’auto, una fiat Panda, ed è fuggito insieme al complice rimasto in sella alla moto. Sotto shock le vittime hanno denunciato l’accaduto ai carabinieri. Nella piazza non ci sono telecamere di sorveglianza.«Siamo ancora sotto shock, -racconta la madre della vittima– in particolare mia figlia a cui hanno puntato la pistola contro e portato via tutto: auto, soldi, documenti. Chiediamo maggiori controlli in zona, in particolare la sera, perchè qui fa paura e noi ci sentiamo abbandonati».