POZZUOLI – Prima le urla, le percosse e la casa messa a soqquadro. Poi la decisione di portare via il figlio di 4 anni. E’ successo l’altra sera a Monterusciello dove un 33enne di Pozzuoli ha perso le staffe e ha picchiato la moglie. I carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto l’uomo, accusato di danneggiamento, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia ai danni della coniuge, una 32enne di Pozzuoli. I militari dell’Arma sono intervenuti d’urgenza in via Umberto Saba a seguito di una chiamata al 112 con richiesta di aiuto: la 32enne è stata picchiata dal marito che, dopo avere messo a soqquadro la casa, rompendo suppellettili e mobilio, si è allontanato portando con sé il figlio.

LA DONNA IN OSPEDALE – I militari dell’Arma lo hanno trovato poco dopo all’interno del cinema multisala in via Carlo Rossini con il bambino. Il piccolo è stato accompagnato dalla madre. Il 33enne, invece, è stato arrestato. In sede di denuncia è emerso che la signora aveva subito nel tempo altri episodi di violenza. Alla donna i medici hanno riscontrato una distorsione e distrazione del collo, più contusioni multiple per il corpo, giudicate guaribili in 20 giorni. La giovane è stata dimessa dopo le prime cure. L’uomo è stato condotto a Poggioreale.